{% set baseFontFamily = "Open Sans" %} /* Add the font family you wish to use. You may need to import it above. */

{% set headerFontFamily = "Open Sans" %} /* This affects only headers on the site. Add the font family you wish to use. You may need to import it above. */

{% set textColor = "#565656" %} /* This sets the universal color of dark text on the site */

{% set pageCenter = "1100px" %} /* This sets the width of the website */

{% set headerType = "fixed" %} /* To make this a fixed header, change the value to "fixed" - otherwise, set it to "static" */

{% set lightGreyColor = "#f7f7f7" %} /* This affects all grey background sections */

{% set baseFontWeight = "normal" %} /* More than likely, you will use one of these values (higher = bolder): 300, 400, 700, 900 */

{% set headerFontWeight = "normal" %} /* For Headers; More than likely, you will use one of these values (higher = bolder): 300, 400, 700, 900 */

{% set buttonRadius = '40px' %} /* "0" for square edges, "10px" for rounded edges, "40px" for pill shape; This will change all buttons */

After you have updated your stylesheet, make sure you turn this module off

Stefano Cariboni on febbraio 13, 2018

Cosa deva sapere un recruiter del GDPR?


Il regolamento generale dell'UE sulla protezione dei dati (GDPR) è un dispositivo che si applicherà, a partire dal 25 maggio 2018 in poi, a tutte le società che operano nell'Unione europea. Il regolamento GDPR riguarda tutti i cittadini dell'UE e le pratiche di sicurezza adottate per garantire la tutela dei loro dati personali. Al momento siamo ancora nel periodo di transizione necessario per adottare le misure richieste dal provvedimento. E' importante assicurarsi che tutti i propri sistemi di gestione delle informazioni seguano gli standard posti dal GDPR.

Vantaggi del regolamento sulla protezione dei dati.

Il GDPR porta con sé con molti benefici. Molti ancora ne dubitano, ma è importante guardare alle nuove possibilità che questo cambiamento di legge comporta. I maggiori beneficiari sono le persone fisiche che avranno il diritto di sapere come e per quali scopi i propri dati personali vengano utilizzati. Per un individuo, il GDPR crea la certezza che un'azienda abbia standard di sicurezza dei dati sufficientemente validi e che tutti i dati siano gestiti con cura e diligenza. Con GDPR, le aziende hanno più credibilità come partner fidato nella loro rete di business partners.

In tutta la sua complessità, GPDR è in realtà abbastanza semplice da capire. Mira a proteggere i dati personali da qualsiasi utilizzo non autorizzato e garantisce che vengano aggiornati o eventualmente eliminati su richiesta dell'interessato.

Ogni soggetto o impresa che detenga dati personali deve chiaramente comunicare:

  • di quali dati sia in possesso
  • dove siano memorizzati i dati
  • per quali scopi detenga i dati
  • quali soggetti gestiscano i dati
  • chi abbia accesso ai dati
  • i processi attraverso i quali i dati siano trasferiti tra differenti sistemi informatici
  • come possa avvenire la modifica o la rimozione totale dei dati su richiesta del titolare

Perchè il GDPR?

Non ci sono stati sino ad ora regolamenti generali sulla sicurezza dei dati nell'UE, e le differenti legislazioni locali hanno reso talvolta complesso per le aziende crescere nell'UE. Il GDPR mira a standardizzare le pratiche correnti e a rendere trasparenti le procedure di gestione della sicurezza dei dati all'interno delle aziende. Le modifiche influenzeranno il modo in cui, ad esempio, le informazioni dei clienti vengono archiviate o utilizzate.

Il GDPR punta a migliorare la sicurezza delle informazioni detenute dalle organizzazioni con la protezione dei dati personali, ed è solo una parte di un quadro più ampio. Ciò significa sviluppare, in generale, delle politiche di sicurezza dei dati, concentrandosi anche sulla gestione e la protezione dei dati stessi. I regolamenti e le sanzioni del GDPR hanno lo scopo di guidare le organizzazioni verso le giuste pratiche e procedure per garantire la sicurezza delle informazioni. Le sanzioni dovrebbero funzionare come elemento motivante; le aziende che violano il GDPR possono essere multate fino al 4% del fatturato globale annuale o 20 milioni di euro, a seconda di quale sia maggiore.

In che modo il GDPR influenzerà i processi di recruitment?

Le imminenti modifiche riguarderanno tutte le organizzazioni che gestiscono i dati personali. Ed in particolare i recruiters, che gestiscono le informazioni dei candidati, che avranno bisogno di un permesso per raccogliere i dati personali. L'autorizzazione e le policy di accordo con i candidati sono uno degli elementi chiave di GDPR. Che dovranno essere dichiarate chiaramente a chi si sta candidando, senza decine di pagine in gergo legale o consensi pre-compilati.

La preoccupazione per le possibili sanzioni sta probabilmente generando il timore di una raccolta e amministrazione dei dati più impegnativa e costosa. Ma è probabile che dopo un po' gli addetti alla selezione inizieranno a vedere i benefici dell'adeguamento, piuttosto che concentrarsi sul lavoro extra che il cambiamento comporta. Il regolamento generale sulla protezione dei dati rinnoverà il concetto di privacy e con ciò evolverà i processi e l'esperienza complessiva di una persona in cerca di lavoro.

Le modifiche interesseranno maggiormente le aziende che ancora eseguono il recruiting manuale tramite e-mail e fogli Excel. Il GDPR stimola l'adozione di strumenti e di processi di selezione del personale evoluti. Con le applicazioni di posta elettronica e con i fogli di Excel e con il salvataggio dei dettagli del candidato sui computer dei recruiter, sarà impossibile garantire al candidato stesso il rispetto dei suoi diritti relativamente alla corretta gestione delle informazioni personali.

Le soluzioni di Modern Recruiting RecRight rispettano il GDPR

L'ATS (Applicant Tracking System) di RecRight e la piattaforma di Video Colloqui On-Demand sono creati in base ai requisiti GDPR. Con le soluzioni di recruiting video RecRight si può facilmente limitare l'accesso a tutti i dati personali solo a coloro che sono coinvolti nel processo di selezione e a chi ha effettivamente bisogno delle informazioni. I dati sono memorizzati centralmente e possono essere facilmente modificati o eliminati su richiesta dell'interessato.

Scarica un Ebook

Il video come strumento di recruiting

Post Popolari

Iscriviti al nostro blog e rimani aggiornato su recruitment e risorse umane!

Stefano Cariboni

RecRight Country Manager Italy